Attualità - InEsergo

Title
Vai ai contenuti
ARTICOLI MENO RECENTI

Barbie - Turici

Confessioni di una influencer

Educazione che arricchisce la vita

La scuola nonviolenta di Marshall Rosenberg

La naturale modernità di J.R.R. Tolkien

Tecnologia, Uomo e Natura nell’epopea dello scrittore britannico

La terapia bioenergetica

Una questione di cuore

Michael

Noie e dolori di un giovane demiurgo

Non è un caso, Moro

Il docufilm di Tommaso Minniti tra verità celate e ragion di Stato

Amy Winehouse
Storie

L’insostenibile fatica di essere

Il sacrificio del soldato bambino

Guerra e giustizia tra reale e reality

Robben Ford

Eleganza soprannaturale

Ponte Morandi: la verità è un anelito a prezzo di costo

Genova vuole credere nella giustizia. Genova vuole rispetto per i suoi morti. Genova chiede la Verità.
ATTUALITA'
18 Settembre 2022 - Attualità

Deliri e contraddizioni di un’epoca grottesca
 
Questi tempi folli
 
“Preferite la pace o il condizionatore acceso?”
Mario Draghi

“Presidente, lei deve smettere di perseguire il suo piano politico per portare tutte le forze del suo Paese a collaborare direttamente. Presidente, lei o la smette o la pagherà cara, molto cara. Questo è un avvertimento ufficiale"
Henry Kissinger ad Aldo Moro

“La guerra è pace, la libertà è schiavitù, l’ignoranza è forza”
George Orwell, “1984”

“Ti auguro tutto il meglio”
Henry Kissinger a Mario Draghi

Ammetto che questi sono tempi meravigliosi. Forse è il Kali Yuga della tradizione vedica, forse un’epopea fantozziana su larga scala. Già Ennio Flaiano era solito ripetere che “la situazione politica in Italia è grave ma non è seria”. Certo, osservare il novantanovenne Henry Kissinger qualche giorno fa a New York, in occasione del premio World Statesman Award consegnato al premier uscente Mario Draghi, fa quasi sorridere: accartocciato, con la testa incassata tra le spalle, bloccato sulla sedia da un tendine malridotto. Lui, l’uomo nero della politica statunitense, il deus ex machina del colpo di stato in Cile del 1973, con conseguente salita al potere di Pinochet e massacro di dissenzienti. Ma giusto per raccontarne una presa a caso dal mazzo, giacché l’amnesia storica è uno dei cancri mortali di quest’epoca grottesca.

Anche il bellissimo premio allo statista dell’anno è un segno dei tempi: una statuetta di vetro rappresentante un globo sormontato da un volatile (un cigno? una colomba?), le cui ali stilizzate assumono una posizione del tutto innaturale che sembra richiamare un paio di corna. [...]
15 Settembre 2022 - Attualità

Gli zombie del terzo millennio
Tra massificazione del pensiero e predizioni cinematografiche
In uno dei momenti di relax che mi sono concesso in questi giorni sono riemerse dalla mia memoria alcune tematiche che mi avevano molto colpito quando studiavo psicologia dello sviluppo. Una di queste era il cosiddetto effetto cocktail party o attenzione selettiva, fenomeno che consiste, in sostanza, nella capacità di concentrarsi su uno specifico stimolo uditivo. Provate a immaginarvi nel bel mezzo di una festa, nel corso della quale siete colpiti da più stimoli contemporaneamente: la musica, il brusio di fondo, il tintinnio dei bicchieri. Nonostante questa cacofonia, il cervello umano è in grado di discriminare e focalizzare l’attenzione sulle parole [...]
11 Giugno 2022 - Attualità

Il sacrificio del soldato bambino
Guerra e giustizia tra reale e reality
Il tutto è falso
Il falso è tutto”
Giorgio Gaber, Il tutto è falso

Siamo finiti in un labirinto virtuale dove tutto è falso, anche quello che accade realmente, falso nella narrazione ufficiale e in conflitto da entrambe le parti. Tutti gli accadimenti devono giustificare la spesa militare, la guerra e il riassetto dello scacchiere geopolitico. Guerrieri, giochiamo a fare la guerra? (ricordate il film cult I guerrieri della notte, del 1979?).

Ogni tanto arriva il momento [...]
18 Maggio 2022 - Attualità

Quelle miserabili elezioni
La lezione di Victor Hugo per la politica prossima ventura
Tra poche settimane, assieme ai miei concittadini, sarò chiamato alle urne per esprimere la mia preferenza ai fini della nomina del Sindaco e del relativo Consiglio Comunale. Un “antipasto” della tornata elettorale nazionale prevista nove mesi dopo (marzo 2023).

Questi appuntamenti imminenti mi hanno riportato alla mente le emozioni provate, da poco maggiorenne, per la mia ‘prima volta’. La programmazione dell’uscita di casa con i miei genitori, l’ansioso controllo, già nei giorni precedenti, della scheda elettorale e poi l’attesa trepidante al seggio, l’ingresso [...]
15  Aprile 2022 - Attualità

Chi vuole la guerra?
Gestione e sovragestione del mondo nell’epoca delle post-verità
Le analisi della guerra in Ucraina formulate dai media riguardano i piani più visibili, nei quali l'opinione pubblica si divide, si alimentano le tifoserie, esistono ragioni e rapporti di forza tra superpotenze e nazioni che tutti accettano come unica narrazione possibile. Purtroppo, questa non è l'unica realtà. Non siamo in presenza di una verità assoluta: nell'epoca delle post-verità esistono anche livelli più sofisticati, complessi e trasversali, che riguardano ambienti che hanno tutto da guadagnarci dallo scontro in atto e che utilizzano il corso degli eventi per cambiare assetti politici, geopolitici, macroeconomici, eterodirigendo e strumentalizzando [...]
17 Marzo 2022 - Attualità

La polarizzazione delle opinioni
Quel tifo da stadio che ci rende talmente brutti da essere veri
L'altro giorno queste mie povere orecchie martoriate da due anni di elastici da mascherina hanno recepito una frase, una frase sparata così, con una grazia tale da somigliare a un camion di letame che si ribalta in un centro abitato alle 14:00 di domenica pomeriggio. Per dirla in modo breve e conciso: una cosa assurda.

Amico mio, siamo in dittatura, ci vorrebbe Mussolini.

Avrei voluto mettermi a ridere ma la frase ha innescato una serie di ragionamenti tipo domino e allora mi sono ricordato [...]
20 Settembre 2022 - Attualità

Ponte Morandi: la verità è un anelito a prezzo di costo
(LE INDAGINI)
Genova vuole credere nella giustizia. Genova vuole rispetto per i suoi morti. Genova chiede la Verità. Quello che è successo poteva capitare a chiunque di noi.

13 Agosto. Alessandro Lentini, un residente del quartiere genovese di Certosa, filma in tarda serata col cellulare un’attività particolarmente alacre in corrispondenza della pila 9 del Ponte Morandi, insolita sia per il gran dispiego di mezzi e il periodo festivo, sia per le condizioni metereologiche sfavorevoli. Il video verrà mandato in onda il giorno seguente da Sky TG24. Si tratta di una squadra di sette uomini della ditta Weico di Velturno (BZ) che sta installando un sistema di binari sotto il ponte funzionali a far scorrere il carroponte per i lavori di manutenzione. Carroponte che [...] [continua a leggere]
13 Marzo 2022 - Attualità

La coscienza sporca dell'Occidente
13 Febbraio 2022 - Attualità

I giovani sono obsoleti

23 Dicembre 2021 - Attualità

Il buio e la luce

05 Dicembre 2021 - Attualità

La simmetria del potere transumanista
21 Novembre 2021 - Attualità

Facciamo finta che io ero...

17 Novembre 2021 - Attualità

La condanna del politicamente corretto
03 Novembre 2021 - Attualità

Arte versus Transumanesimo

10 Ottobre 2021 - Attualità

Specchio riflesso

14 Settembre 2021 - Attualità

Non sono razzista, ma...

13 Giugno 2021 - Attualità

Come un cammello in una grondaia

06 Giugno 2021 - Attualità

Africa dei Toto

Torna ai contenuti