Libri - InEsergo

Title
Vai ai contenuti
ARTICOLI MENO RECENTI

Paolina

"Invecchiando si perdono molte cose che, prima, ignoravamo di avere" (Carlo Gragnani)

Il palco è nudo

L’agonia del teatro nell’epoca del distanziamento a comando

Alla ricerca del proprio ritratto

L’accettazione del diverso tra cinema e psicanalisi

Non è un articolo per nostalgici

Fisicità e liquidità, l’oggetto disco e il valore della musica

Americano, tra gotico e sogno

L’esordio letterario di Arianna Farinelli e il falso mito del sogno americano

Quel giorno che Van Basten abbatté l’Unione Sovietica

Gli Europei del 1988 e le miserie odierne, quando il calcio diventa metafora

Miyazaki, Nausicaa e il Mar Marcio in noi

Nausicaa è solo un modo di (ri)chiamare in superficie la nostra purezza, seppellita nel profondo

Quando la Rai inscenava il mistero

Il fascino dell'insolita televisione anni ‘70

Centrale Elettrica

Una distopia contemporanea tra fanciullezza ed età adulta

Jane Eyre

Il femminismo in età vittoriana

Ponte Morandi: la verità è un anelito a prezzo di costo

Chi scrive non conosce la verità, a differenza della stragrande maggioranza dell’opinione pubblica [...]
LIBRI
09 Maggio 2021 - Libri

Pulsioni e desideri dietro la maschera del seduttore
 
Eterno Don Giovanni
  
“In Don Giovanni, mio padrone, tu puoi vedere il più grande scellerato che ha mai messo piede in terra, un forsennato, un figlio d’un cane, un diavolo, un turco, un eretico, che non crede né al Cielo, né all’Inferno, né al lupo mannaro [...]. A fare un matrimonio non ci mette né tanto né quanto; è la sua trappola particolare per acchiappare le belle donne; è uno sposatore a tutto spiano: dama o damigella, borghese o contadina per lui non fa differenza; e se io dovessi farti la lista di tutte quelle che in luoghi differenti si è sposate, ce ne sarebbe da qui a domani mattina. Insomma, io ti dico che un giorno o l’altro lo sdegno del cielo lo stermina; che a me assai più gioverebbe esser del diavolo che di lui: e che mi fa assistere a tante ribalderie che io vorrei fosse già non so dove.”
Moliere, Don Giovanni o Il Convitato di Pietra, Atto I

Così l’umile Sganarello fornisce l’identikit del libertino più noto della letteratura: Don Juan, che esprime attraverso le proprie azioni una dottrina filosofica fondata sul disprezzo dei falsi moralismi di cui si veste la società. Non sorprende che questo personaggio sia stato sottoposto ad aspre critiche e che, fin dalle sue prime rappresentazioni in teatro, sia stato considerato motivo di scandalo. Si può dire che egli incarni la forza vitale che entra in contrasto con l’opprimente ordine sociale, ponendolo in crisi con il suo profondo turbinio.

È una forza che ci affascina, ma che siamo costretti a ripudiare a causa degli imperativi morali stabiliti dal retaggio culturale: la maschera, il travestimento sono i suoi simboli. Ma questa energia vitale appartiene specificamente al Don Giovanni eroe maledetto o all’uomo? È un impulso a noi ignoto o che intimamente costituisce la nostra essenza? [...]
06 Maggio 2021 - Libri

Il caso Zanfretta
L’odissea di un uomo sequestrato dal mistero
Quando si parla di UFO, è noto, la platea si divide in scettici e possibilisti. Al netto anche delle recenti ammissioni dei portavoce del Pentagono, che hanno confermato l’esistenza di programmi segreti di studio dei fenomeni aerei non convenzionali, molto spesso sugli Oggetti Volanti Non Identificati (OVNI in italiano) si contrappongono posizioni fideistiche e scettiche. Come per tutte le tematiche di confine, l’approccio pienamente laico alla materia, ancorato ai fatti, scientifico e non penalizzato dall’atavico pregiudizio del siccome non può essere allora non è resta purtroppo quasi sempre una chimera.   

Se ciò è vero per l’indagine sugli avvistamenti di questi oggetti che dimostrerebbero di farsi beffe non solo delle leggi dell’aerodinamica [...]
25 Marzo 2021 - Libri

Americano, tra gotico e sogno
L’esordio letterario di Arianna Farinelli e il falso mito del sogno americano
“L’America è il paese che amo più al mondo e per questo rivendico il diritto di criticarlo in perpetuo”
James Baldwin

Nell’immaginario collettivo gli USA sono sinonimo di una marea di icone, luoghi comuni, simboli, gadgets. Come non pensare al Ponte di Brooklyn (set cinematografico per eccellenza) con la sua “gomma del ponte”, all’aria condizionata a palla ovunque nei mesi estivi, a Starbucks, al 4 luglio, alla zucca di Halloween, agli immigrati in cerca di fortuna, alla Grande Mela con i suoi grattacieli e le luci sfolgoranti, ai grandi spazi aperti, a Hollywood, al forte senso patriottico, ai fast foods, allo slang newyorkese, ma soprattutto ai sogni, o meglio, a IL sogno americano. [...]
25 Febbraio 2021 - Libri

Jane Eyre
Il femminismo in età vittoriana
Nel 1847 Charlotte Brontë regala alla cultura letteraria un vero e proprio capolavoro: Jane Eyre, romanzo scritto in forma autobiografica che racconta le travagliate vicende di una giovane orfana vissuta nell’Inghilterra vittoriana. È un’epoca caratterizzata dal maschilismo (che traduce gli atteggiamenti di dominanza in comportamenti di oggettivazione e mercificazione) e da una rigorosa educazione a cui le donne vengono sottoposte fin da bambine, abituate ad attenersi a un unico dogma: “sii bella e stai zitta”.

Lo studio alle donne è concesso, in particolare quello della musica, ma non viene considerato come priorità utile alla realizzazione personale, bensì come uno strumento di cui si usufruisce in maniera superficiale per far breccia [...]
24 Gennaio 2021 - Libri

Molte vite, molti maestri
A ritroso tra le vite precedenti, in cerca del significato dell'esistenza
“L’inconscio ci comunica coi sogni
Frammenti di verità sepolte
Quando fui donna o prete di campagna
Un mercenario o un padre di famiglia”
Franco Battiato, Caffè de la paix

Da una parte Brian Weiss, stimato psichiatra, professore associato alla facoltà di medicina e primario al Mount Sinai Medical Center di Miami, grande ospedale collegato all’università. È il 1980 e il trentaseienne Weiss gode di una notevole rinomanza presso il mondo scientifico, con all’attivo già diverse decine di pubblicazioni scientifiche. Dall’altra Catherine, giovane ragazza di ventisette anni in preda ad attacchi di panico, fobie e ansie, sintomi presenti sin dall’infanzia ma molto peggiorati nei mesi precedenti all’incontro [...]
06 Dicembre 2020 - Libri

Il paradigma della menzogna
L’arte di mentire a se stessi e agli altri secondo lo psicoterapeuta aretino Giorgio Nardone
“Il falso è quello che credono tutti
è il racconto mascherato dei fatti
il falso è misterioso
e assai più oscuro
se è mescolato
insieme a un po' di vero
il falso è un trucco
un trucco stupendo
per non farci capire
questo nostro mondo”
Giorgio Gaber, Il tutto è falso

La menzogna, il trucco, l’inganno. Dove finisce il Vero per innescarsi il Falso? Domanda che affanna l’etica e la filosofia dall’inizio del mondo. Per Oscar Wilde la falsità sta alla base dei rapporti interpersonali; Immanuel Kant la ritiene invece un abominio [...]
03 Maggio 2020 - Libri

Le cose da salvare
Viaggio tra le pagine del romanzo vincitore del premio Neri Pozza 2019
Quali sono le cose da salvare? È una domanda che i nostri nonni devono essersi posti decine di volte, almeno a ogni strepito di sirena, quando il tempo di guerra necessitava vitale accettazione a lasciarsi tutto alle spalle in pochi minuti e a fuggire nelle gallerie, con la concreta possibilità che esaurita l’umana aberrazione della propria casa non restasse più nulla. A Genova quel 14 agosto 2018 fu come una guerra, come un bombardamento. I primi soccorritori parlarono di scenario apocalittico. Chi scrive non riuscì a incrociare con gli occhi quella linea d’orizzonte interrotta per molto, molto tempo. La medesima domanda si dispiegò anche tra gli sfollati di Via Porro, costretti ad abbandonare definitivamente le proprie abitazioni dopo qualche furtiva incursione, mai rispettosamente solitaria [...]
Torna ai contenuti