Storie - InEsergo

Title
Vai ai contenuti
ARTICOLI MENO RECENTI

Fuori tempo

Trattato fuori stagione sul Capodanno. Con storia annessa

Il Joker, tra follia e libertà

La follia come principio di autodeterminazione

Persi a Urlapicchio

Quando le parole perdono significato, ti liberano?

Macbeth, le cose nascoste

Percorso interiore di ritorno alla funzione catartica del teatro

Come un cammello in una grondaia

Franco Battiato e il paradosso della modernità

Sicilia, isula d’amuri

Istantanee di un siciliano innamorato

Africa dei Toto

Max Siedentopf e la distruzione del silenzio nel deserto del Namib

En attendant l’Absurde… Ma è (di nuovo) qui

Il ciclico ritorno del Teatro dell’Assurdo

Quei giovani ribelli quasi ottantenni

Il tramonto della canzone di protesta nell’era della “nuova normalità”

Lo stagno delle ninfee

Il giorno che Monet precipitò dentro a un suo dipinto

Ponte Morandi: la verità è un anelito a prezzo di costo

Genova vuole credere nella giustizia. Genova vuole rispetto per i suoi morti. Genova chiede la Verità.
STORIE
22 Agosto 2021 - Storie

Echi di vita di un vecchio citofono
 
Due suoni
Non importa quanti anni abbia, non faccio caso al tempo che scorre; preferisco focalizzare l’attenzione su alcuni piccoli, apparentemente insignificanti particolari. Anche io ho una voce, stridula, sommessa, prolungata. Il tono dipende dai momenti, dalle circostanze.

So molto di voi, delle vostre vite; vi osservo di soppiatto arrivare da lontano, dall’incedere dei passi riesco quasi a percepire la vostra indole. La mia natura è vivere nell’ombra, fa parte della mia routine. Il fatto che non possa muovermi da qui non ha così importanza, non posso farlo da quando un elettricista mi ha installato. Alle volte lo vedo ritornare, specie quando i condomini non sentono più la mia voce; vanno nel panico, non pensavo di essere così indispensabile. Mi capita di sentire il mare in lontananza, soprattutto quando sceglie di urlare a perdifiato.
Vorrei dirgli quanto sia musicale quel fragore, ma non ho mai visto le onde incresparsi; ho solo sentito parlare della loro magnificenza, in fondo è come se le vedessi ed è meraviglioso. Durante il giorno, invece, vengo travolto da un frastuono indicibile che occulta persino i miei pensieri più nascosti e la poesia viene meno.

Accanto a me c’è un portone di legno. È rigato, avrà preso anche dei calci, è stato marchiato dal piscio dei cani, dalla pioggia, dal fato, ma è ancora lì. Siamo in simbiosi da circa quarant’anni e, alle volte, parliamo nella nostra lingua, fatta di vento, sibili, infrasuoni che nemmeno uno strumento tecnologico riuscirebbe a percepire. [...]
08 Agosto 2021 - Storie

L’incredibile storia del signor Yamaguchi
L’uomo che sopravvisse due volte alla bomba atomica
“Le uniche persone che dovrebbero poter governare i paesi con armi nucleari sono le madri, quelle che stanno ancora allattando i loro bambini”
Tsutomu Yamaguchi

Molti guru dell'autorealizzazione affollano i social e li riempiono di teorie e dogmi e sostanzialmente ci dicono tutti quanti che la fortuna non esiste, che è l'uomo a fare la sua fortuna come peraltro recita un proverbio latino che non citerò perché non conosco [...]
17 Luglio 2021 - Storie

Fuori tempo
Trattato fuori stagione sul Capodanno. Con storia annessa
Il Capodanno è una grande invenzione. Ci pensate? Anziché tormentarsi continuamente, come la nostra specie tende a fare per natura, qualcuno (lode a chi l'ha fatto) ha pensato che forse sarebbe stato meglio farlo un solo giorno all'anno, un solo giorno per tutte queste scomode esigenze: riflessioni su tempo ed esistenza (per i più inquieti), bilanci personali, relazionali o di natura prettamente economica (va bene tutto); progetti futuri (in tre fasi: “grandi speranze”, “miraggi di cambiamento”, “accettazioni forzate di come si è [...]
04 Luglio 2021 - Storie

Perso a Urlapicchio
Quando le parole perdono significato, ti liberano?
Un signore molto piccolo di Como
una volta salì in cima al Duomo
e quando fu in cima
era alto come prima
quel signore micropiccolo di Como.”
(Gianni Rodari)

È arrivata l’estate e la libertà di spostamento ci induce a viaggiare, più gioiosi forse, sicuramente più attenti alla bellezza e, per chi ha fatto bene i conti con se stesso, a scrutare la meraviglia anche dietro [...]
10 Giugno 2021 - Storie

Sicilia, isula d’amuri
Istantanee di un siciliano innamorato
Sicilia, mia terra d’origine, alla quale devo tutto ciò che sono, nel bene e nel male.

Sono uno dei tanti emigrati che ha lasciato l’isola per mettersi in gioco, conoscere una nuova realtà e - perché no - per uno spiccato spirito di contraddizione. Ma soprattutto per una scelta che rifarei ancora adesso. Una famosa frase di un film che adoro recita “ora che ho perso la vista ci vedo di più”. Nel mio specifico caso posso affermare che, da quando ho allentato le mie radici con l’isola [...]
23 Maggio 2021 - Storie

Lo stagno delle ninfee
Il giorno che Monet precipitò dentro a un suo dipinto
«Il riflesso pulito del cielo sull’acqua si intravede appena, quasi sopraffatto dalle ampie macchie verdi delle foglie di ninfee che galleggiano pigre sulla superficie del laghetto. Qui e là, piccoli tocchi rosa e violetti compongono i petali ancora chiusi, come adagiati sul loro letto verde, un attimo dopo il risveglio. Sulle rive il verde esplode in tutte le sue tonalità, in forma di freschi cespi d'erba e di rami coperti di foglie; su tutto domina un imponente ponte di legno verde e celeste che si allunga sull’altra riva e che sembra [...]
16 Maggio 2021 - Storie

Quasi illeggibile
Un uomo, poco influenzato dal mondo, scelse di possedere solo il presente dei suoi passi. Un altro, troppo influenzato dal mondo, intuisce a modo suo la straniante vastità del presente
“Camminare è inutile come tutte le attività essenziali. Atto superfluo e gratuito, non porta a niente se non a se stessi, dopo innumerevoli deviazioni”
David Le Breton

Un uomo s’inerpica con scarpe pesanti e passo leggero sul pendio che in cima svelerà l’abbraccio ruvido delle Alpi.
Conosce bene il sentiero, ora ammorbidito da quella luna grattugiata che è la neve, e in questo come in ogni suo peregrinare [...]
28 Aprile 2021 - Storie

Robert Johnson

14 Aprile 2021 - Storie

21 Marzo 2021 - Storie

Quel giorno che Van Basten abbatté l’Unione Sovietica
17 Marzo 2021 - Storie

Miyazaki, Nausicaa e il Mar Marcio in noi
28 Febbraio 2021 - Storie

Centrale elettrica

14 Febbraio 2021 - Storie

Verso il centro dell’Universo senza mai un battito d’ali
10 Febbraio 2021 - Storie

Stuart Sutcliffe, la storia del Beatle perduto
20 Gennaio 2021 - Storie

Il culto del Cargo

14 Gennaio 2021 - Storie

Ritorno agli anni '80

27 Dicembre 2020 - Storie

16 Dicembre 2020 - Storie

Jim Morrison e i Doors: un'allegoria dionisiaca
25 Novembre 2020 - Storie

Mare o Montagna? (O prateria?)

25 Ottobre 2020 - Storie

Primavera, estate, autunno, inverno... e ancora primavera
17 Settembre 2020 - Storie

L'arcobaleno di Mogol-Battisti

28 Luglio 2020 - Storie

Giordano Bruno, pensieri in fiamme

30 Maggio 2020 - Storie

Gustavo Rol, la possibilità dell'impossibile
10 Febbraio 2020 - Storie

Max Calderan, la forza dentro

22 Aprile 2019 - Storie

Ancora cinque secondi

11 Aprile 2018 - Storie

La sfera dei Betz

29 Marzo 2018 - Storie

Carter l'uragano, di fiamme e salvezza
16 Marzo 2018 - Storie

Roberto Maini, detto ‘Gola Secca’

16 Febbraio 2018 - Storie

La storia di Lampo, il cane viaggiatore
Torna ai contenuti