salvatoredantoni - InEsergo

Title
Vai ai contenuti
ARTICOLI MENO RECENTI

Fuori tempo

Trattato fuori stagione sul Capodanno. Con storia annessa

Il Joker, tra follia e libertà

La follia come principio di autodeterminazione

Persi a Urlapicchio

Quando le parole perdono significato, ti liberano?

Macbeth, le cose nascoste

Percorso interiore di ritorno alla funzione catartica del teatro

Come un cammello in una grondaia

Franco Battiato e il paradosso della modernità

Sicilia, isula d’amuri

Istantanee di un siciliano innamorato

Africa dei Toto

Max Siedentopf e la distruzione del silenzio nel deserto del Namib

En attendant l’Absurde… Ma è (di nuovo) qui

Il ciclico ritorno del Teatro dell’Assurdo

Quei giovani ribelli quasi ottantenni

Il tramonto della canzone di protesta nell’era della “nuova normalità”

Lo stagno delle ninfee

Il giorno che Monet precipitò dentro a un suo dipinto

Ponte Morandi: la verità è un anelito a prezzo di costo

Genova vuole credere nella giustizia. Genova vuole rispetto per i suoi morti. Genova chiede la Verità.
Salvatore D'Antoni
08 Agosto 2021 - Storie
L’incredibile storia del signor Yamaguchi
L’uomo che sopravvisse due volte alla bomba atomica
Molti guru dell'autorealizzazione affollano i social e li riempiono di teorie e dogmi e sostanzialmente ci dicono tutti quanti che la fortuna non esiste, che è l'uomo a fare la sua fortuna come peraltro recita un proverbio latino che non citerò perché non conosco il latino e non voglio darmi un tono citandolo. [...]
06 Giugno 2021 - Attualità
Africa dei Toto
Max Siedentopf e la distruzione del silenzio nel deserto del Namib
È il 2019 (anno che più passa il tempo più tendiamo a rivalutare): Max Siedentopf ha avuto un'idea, ha preso delle batterie solari, un lettore Mp3 ed è andato in Africa, più precisamente nel deserto della Namibia (senza però rivelare la posizione precisa) e ha deciso che “Africa dei Toto” suonerà all'infinito. [...]
28 Aprile 2021 - Storie
Robert Johnson
Le sei corde del diavolo
Nella zona del Delta del Mississippi tra infinite piantagioni, nastri d'asfalto appena posati e spazi infiniti nel 1938 c'erano poche regole ma ferree, poca legge ma, senza ma, poca legge e molto blues.

La regola principale tra i bluesmen che frequentavano [...]
21 Marzo 2021 - Storie
Quel giorno che Van Basten abbatté l’Unione Sovietica
Gli Europei del 1988 e le miserie odierne, quando il calcio diventa metafora
Un vecchio trailer diceva esistono storie che non esistono. Ecco. Questa è una storia che per infinite circostanze, scherzi del tempo, politica e avanzamento tecnologico appartiene a quella categoria appunto di storie che non esistono. [...]
10 Febbraio 2021 - Storie
Stuart Sutcliffe, la storia del Beatle perduto
Quando i Beatles si esibivano ad Amburgo
Amburgo nel 1960 era una città viva, una città del nord Europa negli anni ‘60 insomma, dove tutto era nuovo, tutto era trasgressivo, i club musicali erano molti e le inibizioni andavano via via scomparendo, salvo poi tornare sotto forma politically correct negli ultimi anni. [...]
20 Gennaio 2021 - Storie
Il culto del Cargo
Storia semiseria a tratti inventata di quanto sia facile essere Dio
Brevissimo cenno storico. Il Culto del Cargo si è originato più o meno verso la fine del diciannovesimo secolo e ha avuto il suo massimo splendore durante la Seconda Guerra Mondiale, quando le popolazioni indigene del Pacifico vedevano arrivare navi e aerei, oggetti che non avevano mai visto prima [...]
27 Dicembre 2020 - Storie
Quattro luglio 1999
Quel giorno in cui Martin Palermo mi rubò la ragazza
Ero il migliore e ora sono il peggiore, ma la verità è che non è morto nessuno. Se ci fosse stato un quarto rigore avrei calciato anche quello. Giocherò ancora titolare? Un giocatore non può essere cambiato perché sbaglia tre rigori: durante la partita mi sono reso utile, rispettando le consegne dell'allenatore”. [...]
Torna ai contenuti