antoniosutera - InEsergo

Title
Vai ai contenuti
ARTICOLI MENO RECENTI

Dell'amore puro

Gli occhi degli animali e la nostra umanità smarrita

La ferita dell'umiliazione

La terza ferita evolutiva

C'è ancora domani

La rivoluzione silenziosa: il dialogo “a bocca chiusa” tra generazioni

Il vecchio e il conclave delle ombre

Quando un incontro casuale svela il lato oscuro della notte di Valpurga

Tra mente e anima

L’analisi bioenergetica come chiave di accesso al benessere

Jules Verne e l’epopea vandeana

Il libro “fantasma” di Verne e il primo genocidio della Storia Contemporanea

Gold pop era

Tra melodie indimenticabili e la sfida del presente musicale

Il grande scacchiere globale

Le forze occulte della guerra in Medio Oriente

Detenuto, in fondo

Tu stai in galera. Io no

Ponte Morandi: la verità è un anelito a prezzo di costo

Genova vuole credere nella giustizia. Genova vuole rispetto per i suoi morti. Genova chiede la Verità.
Antonio Sutera
04 Febbraio 2024 - Storie
A strisce nere
Sotto il mantello umano: i ricordi di un'anima selvaggia
Non so cosa mi sia successo. Ero di sicuro una tigre o un animale simile, come un giaguaro. Credo che fossi una femmina. Ne sono quasi sicuro. E adesso eccomi qua. La mia è una vita trapiantata, strappata al suo habitat.
Volete sapere cosa è successo? Mi sono svegliato umano, e questo è quanto. [...]
10 Dicembre 2023 - Storie
Il vecchio e il conclave delle ombre
Quando un incontro casuale svela il lato oscuro della notte di Valpurga
C'era una volta un parco pubblico; un parco urbano, piccolo, poco più che quattro alberi e due scivoli. Forse uno scivolo, uno solo, ma due molle con cavallini, quelle sì. Un vecchio della zona ci andava spesso, sempre alla tarda e insieme a un cane, guardandosi intorno per tutto il tempo, semplicemente perché si sentiva [...]
05 Ottobre 2023 - Storie
Tempo
Il tempo è denaro, si dice. In alcuni campi è letteralmente così
Dalla finestra poteva vedere banchi di nuvole transitare in cielo, vaporose e un po' sbiadite. Sembravano navi alla deriva da secoli e ormai senza più scopo né equipaggio, come lasciate a se stesse. Beccheggiavano, infatti, in quell'aria calda e ferma, con un passo esasperante. Ma tutto, in quel pomeriggio [...]
04 Giugno 2023 - Storie
Un cinghiale
In cima a un albero a scrutare il mondo
I voluminosi malloppi fotocopiati, che si era portato dietro assieme alla sua buona volontà, sembravano guardarlo più con rassegnazione che con rimprovero mentre lui se ne stava a fissare un punto del cielo con sguardo opaco e il fumo si dipanava lento davanti ai suoi occhi.
[...]
17 Aprile 2023 - Storie
Una processione
Le fatuità di una comunità e il suo santo protettore
Il primo trombone smaniava vistosamente mentre adocchiava i negozi sulla strada. Lo sentiva: era tutto rosso in volto e col fiato corto, ma doveva, doveva continuare a spingere aria nel suo strumento ponderoso; e lo faceva, da bravo soldato di sua maestà la musica; e ogni secondo in più lo tormentava il pensiero [...]
27 Febbraio 2023 - Storie
Lui, Pietrone
Un amico decisamente eccentrico
"Ma sei hai tutti sti problemi, perché non parli con Pietrone?" Eccolo lì, ha buttato la bomba. È solo uno che ho conosciuto da poco; ma lui dice che siamo amici e questo per lui è un consiglio da amico, benché me lo dica con aria scocciata. Io non ci sto a pensare più di tanto.
[...]
12 Gennaio 2023 - Storie
In volo
Ultimi attimi prima di un viaggio senza ritorno
Orario: 11:43. Trasalì. Brutta idea quella di farsi i capelli prima di partire. Gli rimanevano poco meno di due ore da quando il suo volo, con lui o senza, avrebbe lasciato terra. Con un brutto presentimento arrancò verso casa.

Arrivò al portone già ansimante [...]
27 Novembre 2022 - Storie
Mary Christmas
Un incontro nella notte dei tempi
Mary la conoscemmo a Londra, un giorno che era quasi Natale. Eravamo nel nostro solito pub quando entrò con altre due ragazze. Una era Lea, una nostra compagna di corso; la stronzetta non si era peritata di uscire con gente nuova senza invitarci. Ma era stata beccata. "Lea! Ehi!" "Lea!" [...]
09 Ottobre 2022 - Storie
Il cliente mediano
Una storia di ordinaria uniformità gregaria
Il nostro protagonista è un tale signor Morello. Un nome insolito, a cui non è molto affezionato. Non parleremo della vita del signor Morello; certo, spiegherebbe molte cose, è vero, ma qui... Insomma, dovrete accontentarvi della vostra immaginazione. Scommetto che lo avete già presente, come fosse lì davanti a voi. [...]
26 Giugno 2022 - Storie
Michael
Noie e dolori di un giovane demiurgo
Non dormiva. Ormai non dormiva più come prima. Quando vennero a chiamarlo, alla solita ora, aveva gli occhi spalancati nel buio, su un fianco, di fronte alla parete d'acciaio.

Li aveva sentiti avvicinarsi progressivamente, poi erano entrati nella stanza e si erano fermati [...]
22 Aprile 2022 - Storie
La pazienza del corallo
Liberamente ispirato a “Nessuna nuova” di Lorenzo Marciante
“Nessuna nuova
Dal fronte del nulla.
L’unica certezza è che esisti
è che occupi
una porzione di mondo.
Le parole circolari
mi hanno confuso. [...]
27 Febbraio 2022 - Storie
Pastore di stelle
Una serie di accorate lettere dal territorio del Ruar Astèr
Eccellenza,
con il seguente comunicato mi pregio di annunziare che stamane, al mezzogiorno, abbiamo preso stabilmente possesso del territorio del Ruar Astèr. L'occupazione si è svolta pacificamente e con grande gloria nostra. Già durante la marcia di avvicinamento alla capitale nemica [...]
09 Gennaio 2022 - Storie
Come un figlio
Vizi e maneggi di un giovane nipote
Dilettissimo Giovanni, Se ti scrivo, distogliendoti dai tuoi affari, è per una giusta causa, come potrai ben intuire. Ormai sei un giovanotto; gestisci fondi, proprietà. Hai lasciato la verde campagna per respirare la fuliggine della città e delle sue nuove macchine a carbone. Hai poco tempo per il tuo vecchio zio, che tanto vorrebbe [...]
14 Novembre 2021 - Storie
Finire i colpi
Il signor Greyson e la difficile convivenza tra vivi e non-morti
Tutto cominciò un giorno come tanti; un lavorativo senza dubbio. Era il dopopranzo, una miriade di gente occupava i tavolini del bar lungo il fiume. Coppie più e meno giovani sorridevano davanti al caffè. Usciti dall'ufficio, gruppi di colleghi si allentavano la cravatta, ridevano; qualcuno semplicemente appoggiava [...]
22 Settembre 2021 - Storie
Nella Pineta
L'esito surreale di un litigio ai bordi del mondo
L'auto aveva fatto un bel viaggio; lo si vedeva dalle tante macchie fresche sul parafango. E chi la guidava non doveva essere del luogo, perché per arrivare fin lì c'era una comoda strada asfaltata che, evidentemente, non era riuscito a trovare. Il mezzo si inoltrava con passo sempre più cauto man mano che avanzava [...]
17 Luglio 2021 - Storie
Fuori tempo
Trattato fuori stagione sul Capodanno. Con storia annessa
Il Capodanno è una grande invenzione. Ci pensate? Anziché tormentarsi continuamente, come la nostra specie tende a fare per natura, qualcuno (lode a chi l'ha fatto) ha pensato che forse sarebbe stato meglio farlo un solo giorno all'anno, un solo giorno per tutte queste scomode esigenze: riflessioni su tempo ed esistenza [...]
23 Maggio 2021 - Storie
Lo stagno delle ninfee
Il giorno che Monet precipitò dentro a un suo dipinto
«Il riflesso pulito del cielo sull’acqua si intravede appena, quasi sopraffatto dalle ampie macchie verdi delle foglie di ninfee che galleggiano pigre sulla superficie del laghetto. Qui e là, piccoli tocchi rosa e violetti compongono i petali ancora chiusi, come adagiati sul loro letto verde, un attimo dopo il risveglio. [...]
14 Aprile 2021 - Storie
Paolina
Invecchiando si perdono molte cose che, prima, ignoravamo di avere
Potevano essere le tre, tre e un quarto, e ancora non avevo mangiato. Ero rientrato da poco, praticamente barcollando, e mi ero buttato sul letto così com’ero, scarpe comprese. Da lì, con un occhio sonnolento alla cucina, stavo pensando a quanto siamo complicati noi umani, con le nostre pretese da chef della porta accanto [...]
28 Febbraio 2021 - Storie
Centrale elettrica
Una distopia contemporanea tra fanciullezza ed età adulta
Come sapete, in quel periodo il governo era impegnato a tenere tutto sotto controllo. Aveva sventato a stento l'invasione nemica e, come era da immaginarsi, si stavano cercando complicità interne. In realtà, gli estremisti che avevano provocato il guaio non erano così popolari da avere un vasto seguito tra la gente comune [...]
Torna ai contenuti