Storie - InEsergo

Title
Vai ai contenuti
ARTICOLI MENO RECENTI

Stevie Ray Vaughan, l’ultimo blues hero

A ritroso nella carriera di uno dei più grandi bluesman della storia

Molte vite, molti maestri

A ritroso tra le vite precedenti, in cerca del significato dell'esistenza

Il culto del Cargo

Storia semiseria a tratti inventata di quanto sia facile essere Dio

Povera Patria

Da Montanelli a Oakeshott: alla ricerca dell'Italia, un paese mai nato

Ritorno agli anni '80

Sulle ali della nostalgia tra musica, sogni e televisione

Mass Diaboli Media

Comprendere la manipolazione divisiva della realtà per salvaguardare il pensiero critico e superare le contrapposizioni

Sai cos'è la meraviglia?

Il viaggio nell'arte (e l'arte nei viaggi) di Stefano Faravelli: maestro di stupore

Quattro Luglio 1999

Quel giorno in cui Martin Palermo mi rubò la ragazza

Giuseppe Tornatore, l'eterna dicotomia tra sogno e illusione

Itinerario prospettico tra alcuni capisaldi del cinema italiano

Ponte Morandi: la verità è un anelito a prezzo di costo

Chi scrive non conosce la verità, a differenza della stragrande maggioranza dell’opinione pubblica [...]
STORIE
28 Febbraio 2021 - Storie

Una distopia contemporanea tra fanciullezza ed età adulta
 
Centrale elettrica
Come sapete, in quel periodo il governo era impegnato a tenere tutto sotto controllo. Aveva sventato a stento l'invasione nemica e, come era da immaginarsi, si stavano cercando complicità interne. In realtà, gli estremisti che avevano provocato il guaio non erano così popolari da avere un vasto seguito tra la gente comune, benché certo ancor meno lo fossero il reggente e il suo entourage al governo.

A quell'epoca, quando stavano cessando gli ultimi disperati tentativi del nemico contro le nostre difese sfinite ma ancora in piedi, ero poco più che un bambino. I giovani di oggi non sanno come si viveva allora. C'era stato un regresso tecnologico di almeno un secolo. Sembrava di stare nel 1980. Ma soprattutto, eravamo soli. Una banda di ragazzini in un mondo spopolato. Almeno, così era da noi, provincia di seconda linea. Era normale aver perso uno o tutti e due i genitori. Alcuni li avrebbero ritrovati più avanti nel tempo, come io ho ritrovato mio padre, ma erano del tutto cambiati. Anche lui lo era.

Il nuovo arrivato, Tommy, era uno di quei fortunelli che aveva ancora tutta la famiglia. Solo un suo fratello maggiore era scomparso e ne aveva uno molto piccolo, troppo per venire con noi. Del resto, venivano da Sàrpani Nova, seconda linea anche loro, ma tutta un'altra storia. Lui fu subito chiamato Il pivello. Quando arrivò, già da qualche tempo ci chiamavamo tra noi con orgoglio I veterani; giravamo con le stelle di latta colorata sui giubbotti kelvici. Eravamo tra i pochi che potevano dire di essere rimasti al loro posto; perciò ci sentivamo a buon diritto padroni e custodi di una vasta zona.

Giravamo per kilometri, dalla mattina all'ora del Collegamento. E un giorno, da solo su un'altalena, trovammo Tommy. Era già quasi inverno e per il momento non ebbi modo di conoscerlo meglio, ma seppi che ogni tanto andavano da lui Calv e Signore [...]
14 Febbraio 2021 - Storie

Verso il centro dell’Universo senza mai un battito d’ali
Un viaggio immaginario (ma non troppo) attraverso l’Arte
“Ero giunto a quel livello di emozione dove si incontrano le sensazioni celesti date dalle arti ed i sentimenti appassionati.” (Stendhal)

“Anima alzati, apriti, abbracciala, abbracciali, abbracciati”
(Mogol)

A volte contemplo i Paesaggi Urbani e i Paesaggi Montani del pittore Mario Sironi.
Lo faccio di nascosto a me stesso, con quel senso di colpa di chi guarda immagini [...]
10 Febbraio 2021 - Storie

Stuart Sutcliffe, la storia del Beatle perduto
Quando i Beatles si esibivano ad Amburgo
Amburgo nel 1960 era una città viva, una città del nord Europa negli anni ‘60 insomma, dove tutto era nuovo, tutto era trasgressivo, i club musicali erano molti e le inibizioni andavano via via scomparendo, salvo poi tornare sotto forma politically correct negli ultimi anni.

Nel quartiere di St. Pauli c'erano diversi club musicali, ad esempio uno piccolissimo e a quanto dicono molto malfamato che si chiamava Indra e un altro che era [...]
20 Gennaio 2021 - Storie

Il culto del Cargo
Storia semiseria a tratti inventata di quanto sia facile essere Dio
Brevissimo cenno storico. Il Culto del Cargo si è originato più o meno verso la fine del diciannovesimo secolo e ha avuto il suo massimo splendore durante la Seconda Guerra Mondiale, quando le popolazioni indigene del Pacifico vedevano arrivare navi e aerei, oggetti che non avevano mai visto prima, e li scambiavano presumibilmente per dei che gli portavano doni. Fin qui tutto normale.

Nell'isola di Tanna in Vanuatu pare che resista ancora il culto di Jon Frum [...]
14 Gennaio 2021 - Storie

Ritorno agli anni '80
Sulle ali della nostalgia tra musica, sogni e televisione
Giù in strada per fortuna sono ancora tutti vivi
L’oroscopo pronostica sviluppi decisivi
Viviamo allegramente quasi l’ora delle streghe
C’è un’aria formidabile, le stelle sono accese

Correva l’anno 1983, la voglia di vivere e divertirsi era alle stelle e l’ottimismo dilagava tipo fiume in piena, come lasciava chiaramente intendere questo inciso tratto da Un Sabato Italiano di un emergente Sergio Caputo, romano di nascita ma milanese [...]
27 Dicembre 2020 - Storie

4 Luglio 1999
Quel giorno in cui Martin Palermo mi rubò la ragazza
“Ero il migliore e ora sono il peggiore, ma la verità è che non è morto nessuno. Se ci fosse stato un quarto rigore avrei calciato anche quello. Giocherò ancora titolare? Un giocatore non può essere cambiato perché sbaglia tre rigori: durante la partita mi sono reso utile, rispettando le consegne dell'allenatore”.
Martin Palermo

Era il 4 luglio 1999, avevo 14 anni e con molta probabilità ero vestito male e pettinato peggio. Per chissà quale scherzo del destino [...]
16 Dicembre 2020 - Storie

Jim Morrison e i Doors: un'allegoria dionisiaca
Ritrovare l'umano oltre le porte della percezione
Questa è la fine, amica bella
Questa è la fine, unica amica, la fine
Dei nostri progetti complicati, la fine
Di tutto ciò che esiste, la fine
Né salvezza né colpi di scena, la fine
Non guarderò nei tuoi occhi, mai più

Jim Morrison ondeggia davanti al microfono. È l’agosto del 1966 e i Doors furoreggiano ormai da due mesi e mezzo al Whisky a Go Go di West Hollywood, California. Cantano della fine imminente [...]
25 Novembre 2020 - Storie

Mare o Montagna? (O prateria?)

25 Ottobre 2020 - Storie

Primavera, estate, autunno, inverno... e ancora primavera
17 Settembre 2020 - Storie

L'arcobaleno di Mogol-Battisti

28 Luglio 2020 - Storie

Giordano Bruno, pensieri in fiamme

30 Maggio 2020 - Storie

Gustavo Rol, la possibilità dell'impossibile
10 Febbraio 2020 - Storie

Max Calderan, la forza dentro

22 Aprile 2019 - Storie

Ancora cinque secondi

11 Aprile 2018 - Storie

La sfera dei Betz

29 Marzo 2018 - Storie

Carter l'uragano, di fiamme e salvezza
16 Marzo 2018 - Storie

Roberto Maini, detto ‘Gola Secca’

16 Febbraio 2018 - Storie

La storia di Lampo, il cane viaggiatore
Torna ai contenuti